pino falbo

Paola – Pino Falbo all’attacco del Comune sulla mancata raccolta dei rifiuti

Stante la tesi della minoranza consiliare attualmente più attiva sul fronte dell’opposizione, incarnata nell’aula “Lo Giudice” dal capogruppo (consigliere provinciale) Pino Falbo, il “caso” originatosi con la mancata raccolta dell’immondizia indifferenziata, poteva essere gestito diversamente dall’amministrazione comunale.

Con una dura presa di posizione diffusa stamane dalle colonne del Quotidiano del Sud, il consigliere eletto (anche) in virtù della sua candidatura a sindaco di Paola, non le ha certo mandate a dire, “tirando le orecchie” soprattutto ai membri dell’esecutivo accusati d’essersi mossi con ritardo rispetto al problema imminente.

«Non si possono lasciare – è l’attacco dei “falbiani” – migliaia di famiglie con neonati e anziani allettati con decine di buste strapiene di pannolini e pannoloni. È una cosa indegna e indecente».

Malgrado i recenti attestati che hanno attribuito a Paola la qualifica di “Comune Riciclone”, e nonostante un’oggettiva difficoltà determinata dai problemi di gestione regionale dei rifiuti, gli esponenti di Progetto Democratico hanno puntato il dito sulle tempistiche di risposta dell’amministrazione, ponendosi (e ponendo) domande pungenti ai diretti interessati.

«Dove sono questi scienziati della Pubblica amministrazione – si sono chiesti – che tanti vanti esternano su facebook e sui media in generale? Dove si sono nascosti? È mai possibile che, consapevoli che stava per arrivare la “burrasca”, rispetto ai problemi registrati nelle discariche, non sono corsi ai ripari, come ogni buon Comune e ogni buon Amministratore dovrebbe saper fare, soprattutto se intasca una lauta indennità di carica?».

In definitiva, considerando l’oggettiva difficoltà vissuta in quelle famiglie dove alla permanenza del rifiuto “indifferenziato” s’appaia quella dell’olezzo insopportabile prodotto (si pensi, oltre a pannolini e pannoloni, anche a chi deve “smaltire” le deiezioni canine), dai banchi dell’opposizione giunge una nota di biasimo “tombale”.

«Siamo solidali – concludono da “Progetto Democratico” – con tutte quelle famiglie che hanno chiesto aiuto al nostro movimento. Noi possiamo solo incalzare chi governa, sollecitando interventi urgenti. Ormai al Sant’Agostino fanno solo propaganda e i cittadini non ci credono più alle loro bugie».

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

usca paola

Paola – Per Rete dei Beni Comuni l’Uscatc così com’è non va

Nota del movimento politico-culturale “Rete dei Beni Comuni” (RBC), rappresentato nel Consiglio Comunale di Paola …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: