lunedì , 24 Febbraio 2020
giuseppe aieta

Bonifati – I Democratici Progressisti sull’affermazione di Giuseppe Aieta

Nota diramata a mezzo stampa

Democratici progressisti è il primo partito nel comune di Bonifati con il 18,48%.

Il riconfermato consigliere regionale Giuseppe Aieta è risultato il primo eletto con 205 voti.

Queste eccellenti performance sono state possibili grazie al lavoro certosino del capo gruppo consiliare di “Avanti per il paese” Matteo Viggiano il quale, con serietà, competenza e abnegazione, è stato in grado di compattare la propria compagine politica al fine di convogliare e indirizzare le intenzioni di voto verso quella che, da sempre, viene considerata una candidatura autorevole e in grado di rappresentare al meglio le istanze che provengono dalla società civile.

L’elezione di Giuseppe Aieta deve essere salutata come la vittoria di quella parte politica che non smette di credere che un futuro migliore sia possibile, che un’altra stagione sia alle porte e che una credibile alternativa sia essenziale al fine di allontanare lo spettro di quel sovranismo becero di cui certo non si avverte il bisogno.

Si avverte, invece, la necessità di voltare pagina e aprire una nuova fase di dialogo in cui gli attori principali siano i rappresentanti politici ma anche e soprattutto pezzi della società civile con cui confrontarsi e relazionarsi sulle cose da dire e da fare.

Vogliamo ascoltare i problemi della gente ma senza strumentalizzarli, vogliamo capire le ansie e le paure ma senza amplificarle, cercando piuttosto di contestualizzarle per non farle cadere preda del “buio” in cui tutto si trasfigura e deforma. Buio in cui sguazzano i professionisti della bugia e del non detto perché la loro ragion d’essere risiede nella volontà di non fare emergere gli aspetti critici dell’azione politica al fine di accreditarsi come gli unici uomini in grado di risolvere i problemi.

Nostro compito è intraprendere un percorso politico che ci possa condurre fuori dal tunnel e dall’oscurantismo in cui pare essere caduti, che possa risvegliare le coscienze e le sensibilità di coloro che non smettono di credere che Bonifati e la Calabria meritino un presente e un futuro migliori.

Bisogna intercettare il sentimento di quelle persone che si sentono deluse e tradite da un’ azione politico-amministrativa che, dopo i proclami propagandistici, si sta rivelando inadeguata e non in linea con gli standard gestionali a cui eravamo abituati.

È il momento di prendere il largo e la giusta rotta affinché si alzino le vele e si prendano i venti del destino, dovunque spingano la barca. 205 volte grazie.

About Redazione

Redazione

Check Also

Paola – Conti “ferrariani” e sviste dell’Anselmucci: l’amministrazione attacca

N. B. – A margine della nota, il testo completo del parere ministeriale fornito all’amministrazione …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: