donna morta cetraro

Ciao Sà, “Favilla Scintillante”, “Amico Nostro”

Una pioggia di lacrime sta inondando quest’oggi l’attualità paolana per la morte di Salvatore Cilento, 39enne molto conosciuto in città, titolare del Bar Tabacchi al Rione Cancello, un’attività che – per quanto di recente “riapertura” – ha da subito assunto i tratti del ritrovo “storico”. Merito del tocco di un ragazzo che ci ha saputo fare, con l’educazione e il garbo che si addicono alle persone perbene.

http://adissmultiservice.it/

Figlio, Fratello, Marito, Amico, Salvatore è stato coetaneo di una generazione che oggi è attonita, colpita al cuore, perché essere “cresciuti insieme” significa aver condiviso tante di quelle cose che un ricordo non basta.

Prima dei social network, dei cellulari, quando esistevano ancora le cabine a gettoni e i campi da calcio e calcetto di Paola erano tutti in terra battuta, quando la sala giochi “di Pino” su Corso Roma era la cosa più vicina all’Università della Strada tanto in voga su Facebook, i rapporti e le relazioni nascevano “dal vivo”.

E con Salvatore abbiamo preso a salutarci fin dall’età di quattordici anni, nell’epoca in cui il “motorino” ha permesso ogni sorta d’avvicinamento urbano ed extraurbano. Era il periodo in cui a Paola era ancora possibile assistere o partecipare alla sfilata “smarmittata” dietro al Mantello di San Francesco, quando le sere d’estate erano un lungomare strapieno e musica da tutte le parti, cornetto indoor o “fuori porta” e piste da ballo da raggiungere in gruppo. Ogni dove pullulava di “compagnie”: era un tempo fecondo per le conoscenze “di persona”.

E il saluto si è trasformato nel tempo in qualcosa di più, attraverso momenti che si sono cristallizzati in una reciproca intesa, divenuta finanche “vicinato di casa”. Una familiarità che quest’oggi si è fatta intensa al punto d’aver generato un pianto inconsolabile.

I sospiri si moltiplicano nella lettura di tutti i pensieri che le bacheche dei social stanno esplodendo da ore, in un effetto a catena che sprigiona una luce che rende tutto più chiaro. “Non finisce qui”, “Nessuno muore se è vivo nel cuore di chi resta”; sono frasi che oggi si svelano in tutta la loro verità, perché da ogni lato giunge un pezzetto che traccia perfetto il profilo di Salvatore: “presente”.

Tra i tanti che hanno fermato il respiro per un momento, quelli di Vincenzo e di Carmen, persone che più di me hanno vissuto Salvatore da vicino.

«Dal cielo ci sorridono e ci guardano le stelle, son gaie scintillanti, ci fan da sentinelle!

In quelle notti a ridere al buio

Quelle notti scout con il naso all’insù

Quelle notti sotto le stelle

Quelle notti gomito a gomito

Oggi hai le ali anche tu, oggi sei diventato un angelo, oggi mi meravigli di nuovo come meraviglioso è sempre stato passar del tempo insieme a te.

Premiami amico mio ,trasformati ma non sparire, rimani al mio fianco e fammi ridere da lassù favilla scintillante 🌹» (Vincenzo)

«In un piccolo centro, come la mia cittadina Paola, ci conosciamo in tanti. Siamo cmq legati da un evento vissuto insieme, famiglie unite da amicizie piu’ forti dei legami di sangue stessi. Per questo oggi, la morte di Salvatore, ci fa sentire tutti con un pezzo di cuore in meno. La mamma Marina, il papa’ Ivo e poi lei, Carla quella che c’e’ sempre per tutti col suo sorriso.. una famiglia per bene, gran lavoratori e con saldi principi a cui siamo tutti stretti come uno scudo, per proteggerli all’idea che Sasa’a soli 39 anni sia volato via col suo sorriso.

Aiutiamo la ricerca contro il cancro.

Una tragedia.

Ciao amico nostro..» (Carmen)

Salvatore Cilento è venuto a mancare a causa del cancro, una malattia che ha combattuto e che continua a combattere, anche nell’annuncio della sua morte, in cui è impresso a chiare lettere il messaggio: «Non fiori ma donazioni alla ricerca sul cancro». I suoi funerali si terranno nel primo pomeriggio di domani, sabato 21 Novembre, nella Chiesa Nuova del Santuario di San Francesco e, in ottemperanza alle vigenti norme anti covid, saranno partecipati soltanto dai parenti stretti.

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

roberto pititto

Lo Smi e la verità sui vaccini. Pititto, De Matteis e Iemboli “sfidano” Longo

Di seguito un testo sottoscritto da autorevoli esponenti del Sindacato dei Medici Italiani (Smi), nelle …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: