spazzatura lungomare paola

Paola: Il parcheggio coperto sul lungomare è centro stoccaggio abiti usati?

In nome e per conto dei cittadini paolani, rappresentati in Consiglio Comunale dai gruppi “Progetto Democratico” e “Rete dei Beni Comuni”(rispettivamente composti da Pino Falbo e Anna Anselmucci  cui s’è affiancato l’ormai “veterano” Francesco Giglio), un’azione di controllo è stata condotta all’interno del Pit – noto anche con altri nomi tra i quali “parcheggio coperto” o il dispregiativo di stampo ferrariano “ecomostro” – costruito anni orsono sulle spoglie dell’ex stadio Tarsitano sul Lungomare San Francesco.

Dopo la “presa visione” dello stato dei luoghi, il trio rappresentativo ha prodotto un’interrogazione “urgente a risposta scritta” che, di seguito, si riporta integralmente.

«I sottoscritti Francesco Giuseppe Falbo, Anna Anselmucci e Francesco Giglio in qualità di consiglieri comunali, con la presente evidenziano quanto di seguito:

In data 12 aprile u.s., i consiglieri Falbo e Giglio, hanno contattato telefonicamente il responsabile dell’UTC Ing. Fabio Iaccino al fine di poter effettuare un sopralluogo nei locali dello stabile di proprietà comunale sito sul lungomare di Paola adibito a parcheggio pubblico.

Successivamente, avuta la presenza dell’ingegnere Iaccino e del geometra Francesco Altavilla, i consiglieri comunali hanno avuto accesso allo stabile ed immediatamente hanno constatato la presenza di numerosi sacchi contenenti indumenti usati.

Dopo aver chiesto al dirigente Iaccino le motivazioni per le quali il suddetto materiale era presente nell’immobile, lo stesso ha riferito che la ditta Ecologia Oggi non ha provveduto nè al ritiro nè tantomeno allo smaltimento degli indumenti e che quindi si è ritenuto necessario depositarli nello stabile comunale.

Gli scriventi hanno immediatamente ricordato al sopra citato dirigente che l’articolo 2 del capitolato d’appalto prevede il servizio di raccolta degli indumenti ed accessori usati, evidenziando inoltre che tale servizio viene pagato dai cittadini paolani.

Per quanto sopra esposto, gli scriventi, chiedono di conoscere quali iniziative ha intrapreso o ha intenzione di intraprende l’amministrazione comunale anche al fine di evitare tali spiacevoli inconvenienti nel rispetto della tutela, della conservazione e del decoro dei beni di proprietà comunale, nonché delle clausole contrattuali».

About Redazione

Redazione

Check Also

cardiologia paola

Paola – Lo Spoke è “eccellenza” per la cura dell’infarto acuto del miocardio

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza comunica, nell’ambito della buona sanità e delle eccellenze nello Spoke …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: