space adventure experience fiumefreddo

Cosenza – Space Adventure Experience parte a Fiumefreddo da fine mese

Questa mattina, alle ore 11, nella Sala degli Specchi della Provincia di Cosenza, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento Space Adventure Experience, che avrà luogo da giugno ad ottobre a Fiumefreddo Bruzio, sulla costa tirrenica.
Al tavolo dei relatori, tra gli altri, l’assessore regionale all’Università e Ricerca Scientifica, Sandra Savaglio, professoressa di astrofisica all’Unical, e il presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci. Presente anche l’ex vicepresidente dell’Agenzia Spaziale Italiana e presidente Altech, Fausto Perri.
“Space Adventure Experience”, è strutturata in due parti: il simposio “Donne fra le Stelle”, che si svolgerà dal 25 al 27 giugno (al quale ci si può registrare gratuitamente sul sito https://www.space-adventure.it/ ) ; e la mostra “Space Adventure”, che avrà luogo dal 10 luglio al 31 ottobre. Senza dimenticare una serie di workshop e varie osservazioni astronomiche, nel periodo estivo rivolto a grandi e piccini, ed alle scuole calabresi, programmati per il prossimo autunno.
Al tavolo dei relatori, inoltre, erano seduti Gennarino Chiappetta, membro dell’associazione socio-culturale FiumArt, tra gli organizzatori del Simposio, in collaborazione con Extramuseum; Dante Fortunato, project manager del progetto Space Adventure Experience; Alessandra Porto, organizzatrice e responsabile accoglienza e logistica; Carmine Bruno, consigliere comunale delegato, in rappresentanza del sindaco di Fiumefreddo, Fortunato Rosario Barone. Da remoto è intervenuto Pino Zappalà, direttore della mostra “Space Adventure” e titolare di Extramuseum.
I lavori sono stati aperti da Franco Iacucci che, oltre al patrocinio, ha offerto disponibilità logistiche da parte della Provincia nei giorni dedicati all’evento, elogiando gli organizzatori per l’originalità della iniziativa e per essere riusciti a realizzarla sulla costa tirrenica cosentina, tanto cara a Iacucci poiché originario di Aiello Calabro. Gli organizzatori hanno quindi illustrato i dettagli dell’evento e le finalità. Gennarino Chiappetta ha spiegato che queste manifestazioni rispecchiano “tre importanti principi: inclusività, collegialità e collaborazione”. Ha aggiunto, poi, che si tratta di un “evento unico del suo genere e che saranno presenti personalità di alto livello con un risalto internazionale”. Com’è noto, infatti, durante tale evento, l’astrofisica, accademica, divulgatrice scientifica e ricercatrice statunitense Carolyn Porco (professoressa a Berkeley University e capo missione Sonda Cassini su Saturno), originaria di Fiumefreddo Bruzio, riceverà la cittadinanza onoraria dal sindaco Fortunato Rosario Barone, mentre Samantha Cristoforetti, astronauta, aviatrice e ingegnere italiana, prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea, sarà omaggiata con una realizzazione artistica dal pittore Antonio Oliva.
“Se la puoi sognare, la puoi realizzare”, ha affermato Dante Fortunato, condividendo gli elogi e i complimenti dei presenti per l’organizzazione di un evento di questo spessore in un piccolo borgo della Calabria. E, difatti, Sandra Savaglio ha sottolineato che “non ci si è accontentati di poco, che gli organizzatori hanno pensato in grande, in una terra che vola sempre troppo basso”. “Questi eventi – ha aggiunto l’assessore regionale – portano turismo, portano cultura di alto livello, coinvolgono i giovani che oggi si divertiranno e, magari, domani vorranno fare gli scienziati, gli astronauti”. “E’ un evento bellissimo – ha concluso Savaglio – in cui ho creduto tanto”.
Anche Dante Fortunato ha sottolineato la necessità di “coinvolgere i giovani e soprattutto le donne a intraprendere la carriere scientifica negli studi universitari. Le donne, in questo settore – ha aggiunto – negli anni ‘50 e ’60 partivano in svantaggio rispetto agli uomini, ma ora le cose sono cambiate. Ecco perché, in un contesto inclusivo, abbiamo pensato a questo tema: “Donne fra le stelle”. Il consigliere delegato Carmine Bruno, dal canto suo, ha portato i saluti del sindaco di Fiumefreddo ed ha offerto disponibilità massima agli organizzatori, anche e soprattutto per combattere la burocrazia che, in questo contesto organizzativo, è particolarmente complessa, dovendo realizzare un evento moderno in un ambiente storico medievale.
Pino Zappalà, durante il suo intervento a distanza, ha spiegato che questi eventi “puntano sui sogni e sulla immaginazione. Una immaginazione che per certi aspetti diventa realtà. I sogni sono quelli dei bambini, che devono continuare a sognare e in tale contesto – ha puntualizzato – la mostra offre un piccolo contributo. Speriamo di fare scattare in loro quelle sensazioni – ha aggiunto Zappalà – utili affinché alcuni di loro, un domani, possano contribuire a esplorare lo spazio”. Alessandra Porto ha concluso parlando di come tutto sia volto un “sogno” ancora più grande da realizzare: un centro di ricerca scientifica multidisciplinare a Fiumefreddo Bruzio. Un sogno che sembra utopico ma che speriamo di rendere concreto con il sostegno di Enti e Organizzazioni che ci stanno aiutando”, ha concluso.
Tra il 26 e il 27 giugno, durante l’evento Donna fra le stelle, si susseguiranno gli interventi di sei relatrici di fama internazionale, nomi noti del mondo della ricerca scientifica aerospaziale.
La mostra Space Adventure sarà invece visitabile a partire dal 10 luglio e fino al 31 ottobre nel borgo di Fiumefreddo Bruzio. Un viaggio volto a raccontare la corsa allo spazio da parte dell’uomo, terminando con lo Space Camp: duecento metri quadrati di interattività dove i visitatori potranno sperimentare le stesse sensazioni che provano gli astronauti durante l’addestramento.

About Redazione

Check Also

carmelo olivella

Paola – Presentato in Comune il “Premio 4 Maggio”, prossimamente al via

Domenica scorsa è stato presentato il premio letterario internazionale 4 maggio. L’iniziativa , con il …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: