furto auto paola

Paola: Senza videosorveglianza, furti d’auto al parcheggio in centro

Già emerso in altre circostanze, il problema della sicurezza in città è tornato d’attualità nell’ultimo periodo, e come nelle occasioni precedenti, si manifesta aggravato dall’impossibilità di poter far ricorso alla videosorveglianza che, sebbene installata su larga parte del territorio urbano, risulta poco efficiente per problemi di natura varia, tra i quali non mancherebbero criticità di budget.

Come quando, a due passi dal municipio, l’auto del sindaco Giovanni Politano è stata sfregiata senza che alcun dispositivo abbia immortalato l’autore, ancora una volta bisogna dar conto di un reato commesso impunemente in una zona su cui diversi sono gli occhi elettronici puntati.

Nella fattispecie si tratta di un furto d’auto, perpetrato nella notte a cavallo tra il dieci e l’undici agosto scorso nell’area appianata e catramata sotto al distributore Agip, nei pressi della centralissima Piazza IV Novembre.

Un San Lorenzo amaro per un ragazzo paolano sulla ventina, assennato al punto da essere proprietario della macchina in questione, lavoratore – malgrado la giovane età – da una vita, esponente di quella gioventù bella, propositiva, laboriosa, gentile, educata, responsabile e contribuente, capace di metter su – pezzo per pezzo – il necessario per una Fiat Cinquecento.

Poche per lui le speranze di rivedere la sua auto, trafugata senza lasciare traccia da quelli che in gergo vengono definiti “ignoti malviventi”, delinquenti esperti che resteranno probabilmente anonimi, malgrado le indagini prontamente fatte partire dai Carabinieri, ai quali il giovane si è rivolto per sporgere denuncia.

In assenza di riprese video, sarà pressoché impossibile stabilire orari e modalità d’azione dei ladri, che potrebbero continuare ad imperversare in quel parcheggio per molto altro tempo ancora, visto che comunque di furti simili a quello subito dal ventenne – a quanto pare – ce ne sono stati anche altri.

Impotente la Polizia Municipale, nella cui sala operativa è montato il monitor che dovrebbe fungere da “giroscopio” con cui guardare da remoto ciò che accade in città, un dispositivo reso quasi cieco – a quanto pare – dai costi di mantenimento dell’impianto, in questo momento storico non proprio accessibili per l’amministrazione comunale.

Sebbene all’occorrenza siano stati trovati fondi per diversi tipi di manifestazioni, sul fronte della sicurezza pare proprio che non sussistano – al momento – margini d’intervento, e gli avventori del parcheggio sotto l’Agip, così come quelli che lasciano l’auto nel centro storico, avranno sempre meno da stare tranquilli, anche e soprattutto in considerazione di eventualità ben più gravi di un semplice furto d’auto.

Considerata la stagione in corso, è probabile che le priorità amministrative siano state concentrate su altri fronti, anche se intrattenimento ed accoglienza sono sicuramente successivi a sicurezza e garanzia dei servizi. Ed una città che in estate si mostra incapace di garantire l’acqua nelle case e la sicurezza nelle strade, può essere bella quanto si vuole sopra un palco illuminato, ma vista da vicino è un’altra cosa rispetto ad un tranquillo luogo di vacanza.

About Francesco Frangella

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

elisoccorso paola

Paola – Uomo colto da ischemia al rione Motta, interviene l’elisoccorso

Impossibilitato a toccare terra nei pressi dello storico rione Motta a Paola, dove un uomo …

Rispondi