maggio

Primo Maggio a Nocera con Antonio Grosso e le Muse

Salirà sul palco della piazza di Nocera Terinese, il prossimo primo maggio, il gruppo di musica popolare Antonio Grosso e le Muse del Mediterraneo, ormai conosciuto non solo in Italia ma anche oltreoceano.

Reduci del loro tour in Australia, che li ha tenuti lontani dalla Calabria per ben un mese, chiuderanno l’evento culturale che Nocera organizza da 38 anni, durante il quale verrà ricordato il primo maggio di tanti anni fa in cui braccianti, raccoglitrici di olive e cittadini occuparono le terre Quintieri. Una mostra fotografica ricorderà il passato, anche se «sarà il presente il vero protagonista» si legge su una nota diramata per l’occasione.

Dopo vari eventi culturali che caratterizzeranno il pomeriggio, per le ore 21 è previsto il concerto in piazza San Giovanni Battista. Antonio Grosso e le meravigliose Muse del Mediterraneo – Emy Vaccari alle percussioni e alle danze, Valentina Donato al tamburo, alle danze e alla chitarra, Maddalena Grosso al basso, Francesca Napoli al canto e alle danze, e la new entry Simonetta Santoro, alla chitarra battente e al tamburo – aggiungeranno alla loro solita scaletta due pezzi inediti mai eseguiti fin’ora, entrambi composizioni del Maestro Grosso. Stiamo parlando di “Danzanima”, elegante ma decisa danza caratterizzata da ritmi frenetici ed incalzanti, e “Magaria”, suonata su un testo di Virginia Marasco, della quale potremo vedere tra pochi giorni il video clip, girato durante il loro tour australiano.

Il gruppo sarà inoltre protagonista il 2 maggio, presso il neo nato pub “Moonlight”, a Verzino, cittadina che li aveva già visti esibirsi in piazza durante il tour estivo dello scorso anno, dove avevano riscosso, come sempre, un enorme successo!

About Asmara Bassetti

.

Check Also

festival di napoli

Cinquant’anni fa l’ultimo Festival di Napoli

Esattamente cinquant’anni fa due cantanti, Peppino di Capri e Gianni Nazzaro, stringevano trionfanti la vittoria …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: