comitato di salute pubblica

[IMMINENTE] Paola, il Comitato di Salute Pubblica “consiglia” i Consiglieri

Formattato il testo e coloratolo secondo un criterio che ne agevoli la lettura, riceviamo e pubblichiamo la nota diramata dal Comitato di Salute Pubblica di Paola

La notizia dello sconsiderato ed irresponsabile ulteriore aumento delle tariffe comunali dell’acqua e della TARI ha portato la maggior parte dei componenti del “COMITATO DI SALUTE PUBBLICA”  ad autoconvocarsi per una disamina di quanto oggi alle 19.00 il Consiglio comunale di Paola dovrebbe deliberare. Le carte in nostro possesso ci lasciano intravedere una situazione disarmante dove, possiamo affermare con certezza che, questa amministrazione per il 2014 ha aumentato ingiustificatamente e sconsideratamente le tariffe del servizio idrico integrato e della TARI nonostante il negativo riscontro dei paolani che hanno toccato con mano l’abbassamento della qualità dei servizi resi ed, in alcuni casi e zone, con l’inesistenza dei servizi stessi. In poche parole questa amministrazione cambia i fattori del piano finanziario, li fa sparire, li abbassa e li aumenta senza giustificato motivo ed alla fine  la TARI nella parte fissa passa da 1.145.961 euro del 2013 a 1.230.594 euro del 2014 ovvero circa il 10% in più e nella parte Variabile da 2.514.423 euro del 2013 a 2.877.994 euro del 2014 ovvero circa il 13% in più. Ma questo è il meno. Nel verificare i servizi da pagare  rimaniamo esterrefatti e vogliamo portare a conoscenza della città i numeri che da qui a poco dovremo respingere legalmente ribellandoci. È noto a tutta Paola lo stato indecente ed anti igienico delle strade e delle piazze della città e delle periferie, bene, noi dovremmo pagare per questo servizio 450.000 euro per il 2014 che erano 380.000 nel 2013 ovvero il 18% in più. Andiamo avanti. Ci sta una voce definita “Costi amministrativi accertamento, riscossione e contenzioso” che è pari a 337.421 euro nel 2014 e che era 182.528 euro nel 2013 ovvero dovremmo pagare l’84% in più per una voce che non si capisce cos’è. Andiamo ancora avanti. E’ riportata una voce “altri costi (costi indivisibili)” che è pari a 171.129 euro nel 2014 ma era 20.685 euro nel 2013 cioè l’827% in più. All’anima dell’invisibile. Andiamo alla parte variabile dove troviamo il regalo che questa amministrazione ha fatto alla città annullando la raccolta differenziata. Bene i “costi di trattamento e smaltimento RSU” sono pari a 1.090.714 euro nel 2014 ed erano 727.143 euro nel 2013 ovvero quest’anno aumenteranno del 50%. Passiamo al servizio idrico integrato. Il totale dei costi operativi del servizio idrico integrato rilevato dalle carte ufficiali costerà ai cittadini paolani 2.964.595 euro e nel 2013 è costato 2.352.816 euro ovvero quest’anno costerà di più del 26% rispetto al 2013. Analizziamo qualche voce rilevata. Alla “Sorical” vengono dati 237.926,59 €uro in più del 2013 ovvero pagheremo il 28,7% in più nel 2014. La “Manutenzione Mezzi” costa 10.000 € in più quest’anno con una maggiorazione tra 2013 e 2014 del 33%. Gli “Interventi sulla Rete” costano 120.000 € in più  del 2013 con una maggiorazione nel 2014 del 120%. Ma la più bella è la voce delle “Spese di riscossione”, che nel 2013 erano di 15.000 €uro e nel 2014 arrivano niente popò di meno a 258.252,15 €. Con una maggiorazione tra 2013 e 2014 di solo il 1625,6%. Altra voce bella rilevata, come nel miglior caso del “gioco delle tre carte”, è la sparizione dell’ “Accantonamento per i Rischi” ovvero bollette non pagate e difficilmente riscuotibili, da far pagare a chi paga, che nel 2013 era di 466.319,85 €uro e nel 2014  scende in picchiata a 14.380,68 €uro. In questo caso le ipotesi sono due: o hanno pagato quasi tutti o nella previsione 2013 era una bugia o meglio cifra ballerina. Lasciamo le cifre e da comitato popolare, riunitosi spontaneamente a maggioranza, proponiamo alcune azioni concrete sintetizzate dopo ampia discussione. Il “comitato di salute pubblica” viste le carte, analizzati i conti e paragonate le tassazioni 2014 allo scorso anno ha deciso di effettuare lunedì prossimo un ultimo incontro con gli avvocati per indire una assemblea popolare in Piazza del Popolo al fine di informare i cittadini paolani della situazione e verificare la possibilità di respingere la tariffazione in atto e le imposizioni ricevute e ricevendi. Il comitato ha anche deciso di invitare tutti i consiglieri comunali di minoranza e quanti dubbiosi di maggioranza sull’amministrazione della città a:

  1. Enunciare le proprie posizioni politiche in Consiglio e, successivamente, per rispetto alla città e a tutela dei paolani assentarsi dal Consiglio Comunale pur rimanendo nell’area del pubblico dell’aula in modo da non partecipare nemmeno con il voto contrario a simili deliberazioni impopolari, inopportune, con pochi riscontri e dannosi alla città ed ai cittadini stessi in considerazione della mancanza e bassa qualità dei servizi da pagare a tariffe esorbitanti;
  2. Invitare il collegio dei revisori dei conti ad un confronto con la città al fine di valutare più attentamente la formazione delle tariffe in riferimento alle cifre degli scorsi anni;
  3. Informare con apposita comunicazione Sua Eccellenza il Prefetto di Cosenza per una concreta tutela della coerenza dell’ente pubblico, della rispondenza dei conti e per una minima tutela dei cittadini;
  4. Informare con apposita e dettagliata comunicazione la Corte dei Conti Regionale in modo da far verificare se quanto imposto risponde alle effettive necessità ed alla qualità dei servizi resi. Verificare se i bilanci comunali, sia nelle uscite che nelle entrate, sono congruenti anche sulla base delle tariffazioni e di due importanti e distinti rilievi posti dal Ministero dell’Interno.
  5. Rendersi parte attiva nel ruolo di consiglieri comunali affiancandosi al “comitato di salute pubblica” della nostra città per una azione di protesta decisa, coerente e concludente cha faccia invertire la tendenza che, chi amministra la città, ha intrapreso da oltre due anni.

Informeremo la città sugli sviluppi di quanto deciso e programmato con tutti i mezzi a nostra disposizione ed invitiamo tutte le associazioni, i comitati, i movimenti, i quartieri e le categorie a rendersi parte diligente ed attiva per sensibilizzare i cittadini su quanto sta avvenendo inopportunamente ed ingiustamente nella nostra amata Paola.

About Redazione

Check Also

isidoro gentili

Paola – Serata astronomica per i ragazzi dell’IC Isidoro Gentili

Nella serata di venerdì  26 gennaio, presso il piazzale  del Santuario di San Francesco  di …

Rispondi