In prossimità della amministrative di giugno, il calvario della signora Maria Antonietta Tripicchio sembra aver conosciuto un momento di pausa.

Come si ricorderà, la donna – madre e nonna con un disturbo alla vista (clicca e guarda il video) – viveva in una casa gravata da un certificato di inagibilità, un appartamento in affitto che ha dovuto lasciare per via dell’esecutività dello sfratto a cui, purtroppo, è andata in contro.

Dopo una miriade di appelli e qualche protesta plateale (come l’incatenamento dinnanzi all’ingresso municipale), per la donna, e anche per qualche altro cittadino in situazioni compatibili, è giunta la concessione del «Contributo straordinario di prima sistemazione in favore di famiglia senza tetto», un aiuto ratificato con determina dirigenziale a firma del Capo Settore per le politiche sociali (ambito gestito in giunta dall’assessore Marco Cupello).

«Considerato che l’Amministrazione ha inteso concorrere all’aiuto diretto per l’emergenza abitativa nonché per le spese occorrenti per utenze e trasloco – si legge nell’atto – con un contributo di euro 4mila […]  Preso atto che la erogazione del contributo necessario al pagamento del fitto della nuova abitazione, così per come indicato nella predetta deliberazione di Giunta Comunale n. 181 del 29.12.2016, dovrà avvenire direttamente in favore del proprietario/locatore dell’alloggio; Vista la comunicazione a firma della beneficiaria […] con la quale la stessa ha fatto pervenire copia del nuovo contratto di locazione sottoscritto […] Determina […]Di liquidare […] la somma di euro 3mila quale canone annuo dell’abitazione concessa in locazione […]  la restante somma di euro mille quale contributo straordinario per trasloco ed utenze in favore della Sig.ra Tripicchio Maria Concetta».

Paola – Calvario “sospeso” per la mamma sotto sfratto ultima modifica: 2017-04-22T19:36:49+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.