Quando il direttore della Despar di Paola li ha bloccati alla cassa, per inchiodarli anche grazie ai filmati che documentavano il loro comportamento, due polacchi di 33 e 23 anni si sono dati alla fuga.

È così che, nel pomeriggio di ieri, la trafficata via di Sant’Agata è divenuta il teatro di un rocambolesco inseguimento lungo il rilevato ferroviario che la costeggia, coi Carabinieri della locale Compagnia che, alla fine, sono riusciti ad acciuffarli e a mettergli le manette.

I due arrestati, S.L. e J.P. (polacchi senza fissa dimora), sono stati letteralmente colti “con le mani nel sacco”, vale a dire zainetti nei quali avevano occultato merce varia (tra lattine di birra, bibite e altri tipi di alimenti) per un valore complessivo di circa 600 euro, grazie al sistema di videosorveglianza interno all’esercizio.

Per questo motivo, all’atto di uscire, sono stati avvicinati dal direttore che, una volta arrivati alla cassa, ha chiesto loro di svuotare gli zainetti, ma i due – fingendo di non comprendere la lingua – hanno tergiversato aspettando il momento giusto per darsela a gambe.

A quel punto è nato l’inseguimento vero e proprio, con il direttore ed un commesso che si sono messi immediatamente alle calcagna dei polacchi, mentre sopraggiungevano i Carabinieri prontamente allertati.

La coppia di “levantini” ha cercato di far perdere le proprie tracce prendendo la via dei binari che corrono dirimpetto al centro commerciale, ma sono stati acciuffati a poco meno di un chilometro in direzione sud proprio dagli agenti della Benemerita che, una volta apposte le manette, li hanno condotti in caserma in attesa del rito per direttissima.

Paola – Tentano un furto alla Despar (valore 600€): arrestati due polacchi ultima modifica: 2018-03-25T12:00:54+02:00 da Redazione