emanuele scarpino

Giovane diacono diventa sacerdote: Paola celebra don Emanuele Scarpino

Nota diramata dal Comune di Paola

Nella giornata di sabato 18 maggio si è tenuta, presso la Chiesa di Santa Maria degli Angeli in Via Sant’Agata, l’ordinazione presbiterale di Emanuele Scarpino, diacono divenuto – al termine della funzione officiata da Mons. Francesco Nolé (Arcivescovo di Cosenza-Bisignano) – “sacerdote” e quindi “don”.

Alla presenza dell’intera comunità parrocchiale di Santa Maria di Porto Salvo, dinnanzi alle principali autorità civili locali e quelle del clero provinciale, con la Comunità dei Minimi, i seminaristi e i parroci della città di Paola, al giovane Emanuele Scarpino sono state imposte sul capo le mani di Mons. Nolé prima, e dei sacerdoti presenti poi, al culmine di un rito servito a trasmettere il dono dello Spirito Santo per la santificazione interiore, l’impressione del carattere e l’abilitazione per compiere gli uffici propri dell’Ordine.

La cerimonia è stata trasmessa in diretta streaming da Paola TV, sia sul web che all’esterno della Chiesa in cui – per ragioni di spazio – non tutti sono riusciti a trovare posto.

Al termine della funzione, il sindaco Roberto Perrotta ha espresso la soddisfazione dell’intera Città per questa ordinazione, «giunta al culmine di un percorso virtuoso – ha evidenziato il primo cittadino – che ha necessitato del contributo di tante forze sane, a partire da un’eccellente famiglia d’origine. Grazie ai genitori, don Emanuele è cresciuto intriso di sani principi e valori cristiani che, nel tratto successivo della sua esperienza, sono stati allevati con cura da coloro che ne hanno seguito il percorso da seminarista, in un’opera di coinvolgimento e valorizzazione dei giovani che funge da esempio per tutti. Per questo ringrazio Don Francesco Nucci e Don Antonio Adamo, entrambi, in tempi diversi, alla guida di una Parrocchia che, nella collaborazione generazionale, ha fondato le basi contribuire attivamente al miglioramento della vita cittadina. Da oggi Paola – ha concluso Perrotta – può contare sull’opera di un giovane pastore di anime cresciuto in Città, un ragazzo sensibile, colto e pieno di entusiasmo al quale rivolgo i migliori auguri per l’opera che s’appresta a compiere».

Nella stessa Chiesa di Santa Maria degli Angeli, alle 18.30 del pomeriggio di domenica, il neonominato sacerdote ha presieduto la sua prima Santa Messa.

N.B. La foto “in evidenza” è tratta dalla bacheca Facebook dell’utente Maria Rosaria Sangineto

About Redazione

Check Also

elezioni paola 2022

Paola – Il centrosinistra rompe gli indugi: via libera alla prima Coalizione

A Paola, parlare di “un” centrosinistra e di “un” centrodestra, mai come in questo momento, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: