Con poco meno di mille euro al mese, chiunque avesse i requisiti per fittare la  “Casa del Popolo”, potrebbe tranquillamente pensare d’insediarvisi.

Si da infatti il caso che l’amministrazione della “Salute Pubblica”, abbia messo in circolo la determina “caposettoriale” numero 177 del 26 aprile scorso, avente ad oggetto: “Bando pubblico per la locazione commerciale di una unità immobiliare sita in piazza IV Novembre”.

Locazione “commerciale” per la Casa del Popolo.

Un fatto, di per sé, particolarmente singolare. Perché il popolo paolano, per quanto sia imprenditoriale “per istinto”, non ha mai palesato essenze “commerciali” di sorta. Anzi, seguendo l’esempio del più Fulgido tra i cittadini, la Casa del Popolo (paolano) dovrebbe rappresentare un luogo d’accoglienza che – benché figlio di una sezione del Partito Socialista Italiano prima, e di una sede di Comando della Polizia Municipale poi – non potrebbe coesistere con una realtà improntata sul profitto e il danaro.

Un immobile che ospita locali affacciati su Piazza IV Novembre e Piazza del Popolo, fittati per meno di mille euro al mese, «allo scopo di renderle funzionali e produttive ed offrire, se possibile, ulteriori servizi alla cittadinanza». Una cittadinanza che vedrà utilizzare spazi, di sua proprietà, al fine di favorire proposte di locazione per attività non già presenti in piazza IV Novembre e/o Piazza del Popolo, che siano consone all’ubicazione dei locali e che con la loro presenza possano valorizzare il centro cittadino.

Chissà quali proposte vantaggiose saranno prese in esame. Il tempo dirà di che si tratta.

Contemporaneamente, però, bisogna registrare quanto accade nelle frange di coloro che a Paola vivono, votano e cercano, a loro modo, di contribuire a mantenere e a migliorare il presente.

In tal senso si registra la presa di posizione di Cosmo De Matteis, direttore responsabile del Marsili Notizie, medico, ex amministratore comunale, ex vicepresidente del Sindacato dei Medici Italiani e attivista volontario per diverse cause umanitarie. «Quello stabile è un ottimo punto di riferimento per cittadini e turisti – ha chiosato De Matteis – è visibile ed è facilmente accessibile al pubblico. È impensabile che venga dato in affitto a privati. Come Giunta Ganeri lo togliemmo all’ex Partito Socialista per destinarlo a funzione pubblica, mentre oggi viene dato in gestione per un fitto che non cambierà certo le finanze dell’Ente. È uno stabile prezioso – ricorda l’ex assessore della Giunta Ganeri – posto nel bel mezzo della piazza. Anche il comando della Polizia Municipale lì stava bene, perché i Vigili Urbani sono il biglietto da visita della Città ed i relativi uffici devono essere al centro di Paola. È dunque una idea che piace a pochi».

Meno di 1000€ per la “Casa del Popolo”: storia “pubblica” paolana ai privati ultima modifica: 2019-05-12T20:17:13+02:00 da Giampiero Delpresepe
Giampiero Delpresepe

About 

Autore "collettivo", nominato caporedattore della Testata on-line Marsili Notizie, mi occupo dello scibile in generale, con particolare attenzione alla Politica.