Nota diramata dal Comune di Paola

Il 19 gennaio 2018, durante l’80esimo anniversario delle leggi razziali fasciste, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato Liliana Segre Senatrice a vita della Repubblica italiana.

In questi mesi, nonostante l’età ed il fardello di essere passata per i campi di sterminio, la Senatrice si è impegnata su vari fronti, cercando il più possibile di sensibilizzare e far conoscere alle nuove generazioni il dramma vissuto e marchiato indelebile sulla pelle della persecuzione nazifascista.

Nonostante l’astensione al voto da parte di alcuni Gruppi parlamentari, lo scorso 31 ottobre, grazie all’egregio lavoro portato avanti dalla Senatrice, è stata istituita la “Commissione Parlamentare per il contrasto ai fenomeni dell’intolleranza, del razzismo, dell’antisemitismo e dell’istigazione all’odio e alla violenza”.

Purtuttavia, Liliana Segre, è ad oggi bersaglio di insulti ed ingiurie, tanto che è stato necessario provvedere ad istituire la scorta di due agenti dell’Arma, appositamente impegnati ad accompagnare la Senatrice in ogni suo spostamento.

L’esempio di quanto oggigiorno avviene ai danni della Senatrice è un monito per tutti coloro i quali si richiamano ai valori della democrazia e della libertà.

Da qui l’idea del giornalista Roberto Losso pubblicata in data 11 novembre 2019 sulla prima pagina de “Il Quotidiano del sud”, per il  conferimento  della cittadinanza onoraria a Liliana Segre.

A tal proposito il sindaco della città di Paola Roberto Perrotta ha così inteso raccogliere l’invito: «La riflessione di Roberto Losso per il conferimento alla Senatrice Liliana Segre della cittadinanza onoraria, trova a Paola terreno fertile.

La storia della nostra città è infatti intrisa di coraggio ed abnegazione al sacrificio, per quanti seppero dedicare la propria vita e gioventù a garanzia di una Patria libera e democratica per le nuove generazioni.

Nonostante i drammi e le tragedie della dittatura fascista prima e dell’occupazione nazista poi, non mancarono persone lungimiranti che seppero guardare al futuro, facendo della propria esistenza autentiche luci di speranza.

Fra queste eminenti personalità anche Raffaele De Luca, antifascista paolano a cui perenne memoria è dedicata la Casa del Popolo.  

È dunque fondamentale impegnarsi per far conoscere alle nuove generazioni quanto accadde, affinché il passato non si ripeta mai più.

A tal proposito, facciamo nostro l’appello del giornalista Losso e speriamo che già per la prossima Giornata della Memoria, si possa conferire la cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre».

Paola – Il sindaco Perrotta propone cittadinanza onoraria per Liliana Segre ultima modifica: 2019-11-13T11:02:40+01:00 da Redazione
Redazione

About