milena gabanelli medici di base

«Errato demonizzare la Gabanelli per la nota sui medici. Non sono bugie»

La nota della Gabanelli (disponibile cliccando qui) ha suscitato reazioni di protesta un po’ da tutti, singoli medici e  in modo differente dai sindacati.

Difendere a priori la categoria è un errore, la realtà che accanto a colleghi che si sono adoperati al massimo, con gravi perdite, vi sono altri che si sono limitati a fare qualche ricetta chiusi nei propri ambulatori, rifiutando a priori le visite ai propri assistiti.

Così come sappiamo, se non si è ipocriti, che a prescindere dalla pandemia per alcuni la Medina di base è una mucca da spremere per fare soldi in ogni modo, il famoso comparaggio sulla farmaceutica, con i tanti scandali ed arresti in varie parti d Italia, accordi con laboratori e cliniche, alcuni episodi clamorosi dove sono stati protagonisti varie figure che ruotano nella sanità. Cito la cronaca.

Quindi che vi sia una immagine deteriorata del medico di famiglia, è una triste realtà.

Inevitabile che il governo a questa disaffezione dei cittadini, voglia porre un rimedio con nuove proposte. La dipendenza, che non va intesa a priori con le vecchie normative, ma che garantisca quei diritti che purtroppo noi non godiamo grazie alla cassa pensioni, ossia malattie, ferie, gravidanza, tredicesima, buonuscita, orari di lavori definiti, nei piccoli centri il medico è di fatto sempre al lavoro, sono una conquista di tutti i lavoratori.

Quindi ben venga il dibattito di una nuova organizzazione lavorativa.

Ovviamente chi è contrario a priori è il milionario Oliveti e i vari membri Enpam, che – udite udite – è  preoccupato per le nostre pensioni.

Io sono molto più preoccupato per i vostri investimenti, sono preoccupato se ripetete gli errori commessi con la banca americana, che ci è costata diversi milioni di euro.

Sono incazzato che, per garantire il capitale, anziché a 65 anni mi sono ritrovato in pensione dopo i 68, sono incazzato perché sono aumentate le quote e, a fronte dei tanti sbandierati attivi di fondi, io non vedo mai nulla sulla mia pensione.

So che molti colleghi tireranno fuori la solita solfa della libera scelta ed altre amenità, ma indubbiamente la medicina del territorio va cambiata.

Se poi passiamo dall’Enpam ad altre forme pensionistiche sarebbe il massimo.

About Cosmo De Matteis

Check Also

Banca(rotta) dei 2mari di Calabria CreditoCooperativo: 33 indagati (e più reati)

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza, al termine di indagini …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: