luminarie natalizie paola

Paola – Costo luminarie: oltre 15mila euro. Fondo ristoro affitti: 10 mila euro

Prelevati dal “fondo di riserva”, con l’autorizzazione del  capoufficio del 3° settore, hanno preso consistenza i fondi per coprire il costo delle luminarie installate a Natale in città.

15mila 292 euro, è questa l’entità dell’impegno di spesa in favore dell’Ente Fiera Paola Terra di Santi e di Mare che, secondo quanto è scritto nella determinazione dirigenziale del 30 dicembre scorso, si è occupato di «far eseguire i lavori di montaggio, istallazione e successivo smontaggio delle luminarie artistiche, per cui ha richiesto un contributo a titolo di rimborso spese».

A stilare il rendiconto è stato il presidente Paolo Romagno, già segretario del gruppo consiliare “Un’Idea per la Città” (nota anche come “lista dei Commercianti”), rappresentato nell’aula Lo Giudice da Francesco Sorace ma, ultimamente, appaiato all’azione del capogruppo di Centro Democratico Josè Grupillo.

Dalla sinergia di queste personalità sono nate anche altre iniziative, tra le quali – si ricorda – pure quella relativa al fondo destinato a ristorare gli esercenti in difficoltà con gli affitti dei locali delle loro attività, alcuni dei quali (rientrando nei criteri fissati con “duplice ma difforme” delibera di giunta) potranno attingere al fondo da 10mila euro per loro predisposto in municipio.

Quindi, al momento, il pragmatismo di questa forza consiliare è giunto a 25mila 292 euro cui, nel prossimo futuro, si potrebbero vedere aggiunti altri esborsi per ulteriori iniziative.

Per un contributo che ha visto “la luce” dinnanzi agli occhi della cittadinanza (nessuno può negare che durante il periodo natalizio da “zona rossa”, Paola non sia stata brillante in alcune sue zone), ce n’è anche un altro che ai più sarà forse sfuggito.

Si da infatti il caso che, sempre dal municipio, sia stato autorizzato (ancora una volta con firma del responsabile del 3° settore), un impegno di spesa a favore dell’associazione “Cultural… Mente”. Mille euro – come si legge nell’atto – «per la realizzazione di eventi musicali», che hanno incontrato il «gradimento espresso dall’Amministrazione».

Un gradimento che senz’altro sarà stato manifestato anche dalla cittadinanza (almeno da quella parte che ha assistito a cotali “eventi”).

About Redazione

Check Also

graziano di natale

Gestione Covid Calabria, Di Natale: «la gente muore nelle ambulanze»

“Avendo ricevuto la convocazione del prossimo Consiglio regionale della Calabria, previsto per Lunedì 19 Aprile, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: