UDIENZA FIUME OLIVA RINVIATA

È stata rinviata al prossimo 4 luglio l’udienza che avrebbe dovuto tenersi lo scorso 16 aprile presso la corte d’assise di Cosenza, a carico dell’imprenditore di Amantea Cesare Coccimiglio e di altre quattro persone: Vincenzo Luani, Giuseppina Marinaro, Antonio Sicoli e Arcangelo Guzzo. L’accusa è quella di disastro ambientale e contaminazione delle acque dovuta all’interramento di rifiuti tossici nell’alveo del fiume Oliva, ad Amantea, dove sono stati rinvenuti rifiuti contaminati da metalli pesanti, idrocarburi e da Cesio 137, un radionuclide artificiale.

Durante l’udienza preliminare, avvenuta il 24 ottobre 2012, il gup di Paola aveva accolto la richiesta di costituirsi parte civile dei comuni di Amantea, Serra d’Aiello, e San Pietro in Amantea, mentre aveva rigettato la stessa richiesta da parte del WWF, Legambiente Calabria, l’associazione Anpana e del Comitato Civico Natale De Grazia. Tali associazioni presenteranno nuovamente richiesta di costituirsi parte civile durante l’udienza del 4 luglio.

Il Comitato De Grazia, che da anni si batte per la bonifica del fiume Oliva, fa sapere che offre assistenza legale gratuita a chiunque volesse costituirsi parte civile durante il processo, in quanto l’interramento dei rifiuti ha causato numerosi casi di tumore a persone residenti nella zona del fiume. Per questo sarà presente domenica 21 aprile a partire dalle ore 10 in piazza commercio, ad Amantea, per informare i cittadini dell’iniziativa. Il Comitato inoltre raccoglierà, sempre lo tesso giorno, le firme per promuovere una legge di iniziativa popolare per una gestione pubblica del Servizio Idrico Integrato, a favore dell’ABC (Acqua Bene Comune) Calabria.

About Asmara Bassetti

.

Check Also

Caso Villa Ortensia. Domani l’udienza di una burocrazia infinita

Un’odissea lunga oltre quattro anni. Così gli ex dipendenti di Villa Ortensia, nota clinica di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: