Nella notte appena trascorsa, il fumo nero di fiamme dolose s’è mischiato al buio rischiarato dall’arancione dei lampioni posti lungo la strada del quartiere in cui parcheggiava abitualmente la sua vettura un noto professionista del posto.

Alla vigilia della prima uscita del quotidiano che ospiterà la sua firma, è stata incendiata la macchina di Guido Scarpino, giornalista che da anni interpreta stabilmente il ruolo di “prima voce” riguardo ogni tipo di accadimento sul suolo cittadino. Dalla cronaca nera alla politica “polemica”, le colonne sotto le quali ha apposto la sua firma gli sono valse encomi e querele, equamente distribuite lungo un asse che – comunque – è rappresentativo di un’equidistanza sostanziale rispetto ai fatti riportati. Un’equidistanza ed una tenacia che, rappresentative dell’indomita vocazione a cui è soggetto chi vuol fare “davvero” il giornalista, probabilmente hanno urtato il malanimo di qualcuno.

Perché quando viene incendiata la macchina di un giornalista è inutile perseguire le piste dell’autocombustione o dell’atto vandalico. Perché quando viene incendiata la macchina di un giornalista è chiaro che si tratta di un’intimidazione.

Purtroppo il lavoro di chi quotidianamente riporta e racconta i fatti della propria attualità è costellato di destini che s’incrociano, è una danza sulle uova che difficilmente si conclude sempre in una “perfetta esecuzione”. Purtroppo il lavoro di un giornalista, alle volte, si snoda lungo un percorso dove è difficile camminare senza pestare – prima o poi – i piedi di qualcuno che si ritiene “intoccabile”.

Quanto accaduto questa notte a Paola, in un popoloso quartiere del centro storico, è un fatto di immane gravità che necessita una reazione immediata delle istituzioni, della categoria e della cittadinanza che – sul lavoro onesto di giornalisti non prezzolabili – può e deve confidare la salvaguardia della Democrazia.

Piena solidarietà al collega quindi, nella speranza che presto – anche da queste pagine – potrà essere scritto un “pezzo” nel quale inserire i nomi ed i cognomi di un crimine tanto odioso quanto pericoloso per tutti.

Paola, incendiata la macchina di un giornalista ultima modifica: 2014-06-18T10:03:37+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.