Paolab

Paolab : dopo la Grecia, Paola più vicina all’Europa

Si è svolto martedì 13 maggio presso la sede dell’Associazione Paolab, un incontro al fine di raccontare l’esperienza vissuta dai ragazzi che dal 22 al 29 aprile sono stati protagonisti del progetto “Feel the world”, in Grecia, che ha coinvolto oltre che l’Italia, la Spagna, la Bulgaria, la Polonia e l’Estonia.

«Grazie all’associazione, Paola ha ottenuto un grande lancio non solo localistico, dove ci stiamo “fortificando” sempre più» dice Emanuele Carnevale, presidente di Paolab «ma anche in ambito nazionale ed europeo, grazie anche ad una rete universitaria conquistata con il contributo di alcuni nostri membri». «Tramite il coordinamento del comitato regionale tumori, siamo presenti di fianco alle vittime, insieme ad altre associazioni e ad una commissione medica che si batte per avere il registro tumori, in quanto nella nostra zona, negli ultimi anni, c’è stato un picco di persone ammalate a causa dei vari tipi di inquinamento che si sono diffusi» a parlare così Orlando Carnevale, altro membro dell’associazione.

Un incontro per trarre sicuramente vari insegnamenti dall’esperienza vissuta ad Edessa che «è piena di vitalità» racconta Gustavo «e condividere esperienze con persone che parlano un’altra lingua e hanno una cultura diversa dalla nostra, non può che aprire la mente, e spronarci a creare un’Europa che ci faccia sentire “a casa”». Veronica, nonostante i suoi giovani 20 anni, dopo il progetto greco si è sentita di dare un consiglio, agli altri ma anche a se stessa: «Non possiamo sempre delegare, rimbocchiamoci le maniche e rendiamo le nostre idee concrete, per creare da noi, senza aspettare l’aiuto di altri, le possibilità che il nostro paese non ci offre. La voglia di cambiare c’è; la strada da percorrere è lunga, ma non possiamo rimanere indietro».

Dopo i racconti e la visione dei video presentati ad Edessa, “Paolab è…Paolab is” e “This is Sud”, che durante il progetto avevano riscosso molto successo, sono stati premiati per la disponibilità dimostrata, i due registi che hanno realizzato uno dei video, Rymon Sembring e Fajar Apria Utama, con attestato e tessera di soci onorari.

«Speriamo che l’associazione aggreghi nuovi giovani» conclude Emanuele «poiché per rilanciare il paese c’è bisogno di idee da concretizzare, per riuscire ad avvicinare anche “piccoli” centri come Paola, e ad aprirsi, con varie iniziative culturali, a quell’opportunità che l’Europa rappresenta».

About Asmara Bassetti

.

Check Also

fabio pavone

Paola – Criteri imPerfetti alla base dell’assunzione di Fabio Pavone?

Dando seguito al lavoro preliminarmente svolto dagli uffici competenti, la giunta comunale – presieduta per …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: