Something went wrong with the connection!

Posts From Il Marsiliese

MUNNIZZA: ACCUSSI’ UNNE’ CCHIU COSA

L’amministrazione è in difficoltà ed è stato detto a chiare lettere anche nelle sedi deputate. Ma davvero unnè cchiu cosa. Le strade continuano ad essere ricolme di rifiuti, la gente è esasperata, la spazzatura puzza, ed i vandali sono in azione. Realmente unnè cchiu cosa. Come si potrebbe uscire da questa situazione che con i primi di luglio deve far davvero alzare il livello di guardia sta diventando la domanda

Paola: « MA LE VIE DELLA CITTÀ SONO RICOLME DI RIFIUTI »

I problemi sullo smaltimento dei rifiuti solidi è un problema che sicuramente non riguarda solo la Città di Paola. Ma le vie della Città sono ricolme di rifiuti. Il problema delle discariche ufficiali ed autorizzate, il loro riempimento, è un problema che interessa tanti e tanti comuni della nostra regione: ma le vie della Città sono ricolme di rifiuti. L’amministrazione comunale invita e si appella al senso civico dei cittadini

IN DUE VERSO FORZA ITALIA, IN TANTI VERSO LA PIAZZA!

Mentre la città, quella attiva e reattiva, scende in piazza, la politica, quella partitica, va in vacanza. Da qui a settembre non si attendono colpi di scena. Nel caldo di luglio ed agosto si perfezioneranno alcuni accordi nell’aria da tempo e che non sorprenderanno nessuno. Da settembre in poi Forza Italia avrà uno o due consiglieri comunali e non sarà una sorpresa: gli incontri, i nomi, i programmi stanno diventando

Da sinistra al centro almeno due candidati a Sindaco

È davvero cambiato il modo di far politica. Ora sono i social network a raccontare i passi compiuti dai politici e dalle sigle. E’ sui social network che si smentisce o conferma una presa di posizione, un passo compiuto. E così succede che le forze politiche, siano esse partitiche, movimentistiche, associazionistiche o puramente progettuali, si riuniscono, dettano le basi, si confrontano ed all’indomani in tanti si affannano a spiegare che

E se non fosse Di Natale il candidato a Sindaco?

INNANZITUTTO SOLIDALI CON GUIDO SCARPINO… La riunione indetta dal Pd, a cui ne seguirà un’altra e probabilmente un’altra ancora e forse una ulteriore etc etc, sicuramente è un primo passo compiuto verso una sorta di riedizione di Insieme per la Rinascita della città di ganeriana memoria. Certo i tempi sono diversi e si sono anche allungati e tanta acqua è passata ma lo stile, ed anche qualche presenza all’incontro, fa

MA QUANTI SONO GLI ISCRITTI AI PARTITI?

Ma i partiti rispecchiano davvero il comune sentire dei cittadini? O meglio, quanto sono compenetrati nel tessuto sociale i partiti politici in città? Sono domande a cui non dovrebbero rispondere i partiti stessi ma i cittadini. E le risposte dei cittadini stanno tutte nel famigerato, temuto, e vituperato tesseramento. Chi sono oggi gli iscritti ad un partito politico nella nostra città? Sicuramente il dirigente, sicuramente l’attivista, non sempre il candidato,

Ferrari avrà i numeri, il resto è da bacheca su Facebook

In consiglio comunale si gioca sui numeri, in città si va a caccia del consenso. Più volte ormai si è asserito che il futuro amministrativo della giunta Ferrari passa attraverso il consenso numerico sul quale la maggioranza potrà contare. Ovvero non saranno certo gli strali dell’opposizione extra consiliare, lanciati prevalentemente sui social network, a condizionare il futuro di Ferrari e..compagni. Ed il consenso numerico, lo si sta ripetendo fino alla

Tra Ferrari e l’opposizione vince l’indifferenza della Città

In ogni caso è stato un punto ed a capo. Ferrari è sceso in piazza ed in tanti ha provocato la sensazione che il sindaco volesse dare un segnale di ripartenza. Nelle parole di Ferrari la ripartenza sembrerebbe stata datata al giorno della sua elezione: a quando cioè ha ereditato, per volere dell’elettorato, la gestione amministrativa da Roberto Perrotta. Da questi ha preso enormemente le distanze ed ha promesso una

Paola, Ferrari e i suoi possono uscirne vincenti

Se il centrodestra cittadino è in fermento, il contrario non si può dire dell’opposizione. Nel centrodestra paolano si respira un’aria di smarrimento. Nessuno può negare che la non elezione di Scopelliti e le vicende alterne di Gentile hanno lasciato quantomeno straniti gli amici e gli attivisti del centrodestra alfaniano. L’ombra, da tanti invocata, di Jole Santelli, inoltre, si sta avvicinando sulla città e le aspirazioni di entrare a far parte,

IL RITORNO DI JOLE

E c’è già qualcuno che vede nell’onorevole Jole Santelli la nuova garante dell’amministrazione Ferrari. Le sofferenze elettorali dell’ex presidente della giunta regionale hanno lasciato, almeno per il momento, gli amministratori di centrodestra paolani senza un vero e proprio punto di riferimento sovra comunale politico. In verità il politico reggino non rappresentava solo un punto di riferimento politico ma anche governativo: più volte, infatti, gli amministratori comunali, ufficialmente in taluni casi