Something went wrong with the connection!

Le Recensioni

Strane forme di umanità – Debutto filibustiere di musicisti paolani impegnati

di Giorgia Maria Pagliaro Dopo tanta attesa, finalmente é in arrivo, sulle piattaforme digitali Spotify, I Tunes, You Tube e Amazon Music, il primo singolo dell’album musicale “Strane forme di umanità”, prodotto da Piero Borsani (voce), in arte “The Bo”, con la collaborazione e gli arrangiamenti di Domenico Schiariti  e Alessio Vilardo, che vedrà la sua uscita il 17 luglio 2019. Il  brano, dal titolo “La compagnia della filibusta” e

Anomalisa: sogno “inaspettato” di 4 musicisti (3 paolani) prodotto a Londra

Spesso si dice che la musica, e  l’arte in generale, arrivi dove non le parole non hanno accesso…e probabilmente è vero. Altrettanto spesso si dice che la musica costituisce una sorta di linguaggio universale, come se fosse un veicolo immateriale capace di trasportarti in altri spazi, tempi, dimensioni…e probabilmente è vero anche questo. Nel caso della musica jazz-fusion, che attinge a piene mani da fonemi di matrice varia e composita,

“Out of all this blue”: di tutto questo, dove il colore è tonalità di sentimento

di Lucio Sessa Chiariamo subito una cosa: realizzare  un disco che affonda le proprie radici in stili già sperimentati da altri, non significa necessariamente copiare, ma piuttosto esserne ispirati. La novità, semmai, riguarda l’artista (o la band) che nei decenni di produzione precedente, ha la capacità di proporre la propria arte in modalità diversa rispetto alle proprie abitudini, che spesso diventano cliché. “Out of all this blue” è esattamente questo

Paola – VIDEO – “Suca”, acronimo di “Stare Uniti Con Amore” (almeno per Neroone)

Su un ritmo ipnotico e rilassante, Neroone (nome d’arte del paolano Daniele Grassia) ha costruito un testo impegnativo, denso di riferimenti all’attualità e vicario di un messaggio sempre attuale: “ama il prossimo tuo come te stesso”. “Stare Uniti Con Amore” (Suca), secondo una prospettiva che parte dall’intimo sentimento e si espande nella realtà circostante, dove le persone sono tesori da scoprire e il Creato è lo spazio nel quale cercarle.

Mondo al Contrario – Ilenia Volpe trasforma il veleno in Amore

E poi,succede. Tu non sai se e quando sarai pronto: è una questione di razionalità che ha i suoi tempi per poter affiorare. Si, succede che quella che è la tua passione, si rivela per essere la tua consapevole vita e si concretizza in note, messe lì in fila con le parole che guardano dritto negli occhi  e affermano che  SI !  si può attraversare la vita da vivi,senza armature,senza

Campionato Italiano d’Organetto: 4 coppe per la Antonio Grosso School

Si è svolto dal 31 luglio al 3 agosto a Montesano, in provincia di Salerno, il Campionato Italiano di organetto e fisarmonica diatonica, che ha visto distinguersi tra 270 partecipanti provenienti da tutta Italia, alcuni giovani musicisti nostrani, che con le loro fisarmoniche diatoniche (8 bassi)  hanno conquistato i primi posti in quasi tutte le categorie presenti. Stiamo parlando di Aurora Nudo di Guardia Piemontese, che si è aggiudicata la

1000 Dischi da avere: (-992) “ Odelay ” [Beck]

Odelay, è il risultato di un concentrato della musica di 30 anni precedenti riproposta in nuova forma, che mai come in questo caso diventa sostanza . Un disco omnicomprensivo e sorprendentemente omogeneo, che esplode nelle mani di un autore prolifico come forse soltanto Zappa e Prince hanno saputo essere nel tempo. Nuovi ed apparentemente incompatibili linguaggi si intrecciano in una compulsiva creatività, confermando l’adeguata naturalezza della musica quando prende forma

1000 Dischi da avere: (-993) “ Parklife ” [Blur]

Frutto di una maturità compositiva raggiunta in maniera sorprendente, Parklife, terzo lavoro in studio dei Blur, è un disco che si può tranquillamente definire “senza tempo”, pur essendo stato sfornato nell’epoca immediatamente a ridosso del cosiddetto fenomeno “Madchester”. Esponenti, idealmente, di una mid class neanche troppo immaginaria, i Blur sprigionano una vena auto ironica che si converte in una serie di canzoni irrinunciabili. Partendo dal singolo “Girls & Boys”, riflessi

1000 Dischi da avere: (-994) “ Siamese Dream ” [Smashing Pumpkins]

É così che si rivela al mondo una band che ha il merito di scrollarsi di dosso la pur lusinghiera etichetta di gruppo di punta del post –grunge , mediante un album capace di riscrivere le coordinate di un genere che, per definizione e da sempre, è destinato ad esaurirsi : il rock. Proseguendo sulla strada indicata dai Jane’s Addiction ed anche sulla scia del movimento dello “shoegazing” (dai Jesus &

1000 Dischi da avere: (-995) ” Strange Times ” – The Chameleons

Una constatazione di dolore: questo disco è una ferita aperta, che brucia. Emozione viva e non distruttiva, dolore che inizia, finisce, ricomincia, ma ti fornisce la voglia, forse la rabbia, per continuare a vivere: Strange Times è la massima espressione di un gruppo ingiustamente sottovalutato. “Mad Jack”, l’energica apertura, è l’evoluzione musicale di un grezzo piovoso notturno del cuore d’Inghilterra, di una regione che sembra non svegliarsi mai dal tentativo